AT e CAA


Si considera Assistive Technology (AT) qualsiasi strumento che abbia la funzione di vicariare, mantenere o migliorare le capacità di una persona con disabilità, contribuendo al miglioramento della sua qualità di vita. Questi strumenti possono essere d’aiuto al movimento (carrozzine, stampelle, protesi), alla sensorialità (lenti, apparecchi acustici…), alla comunicazione (griglie o software di comunicazione…) alle funzioni cognitive, come memoria o attenzione.


La comunicazione aumentativa alternativa (CAA) comprende le strategie e le soluzioni adottate al fine di consentire una comunicazione più efficiente ed efficace a persone con una disabilità comunicativa. Tali soluzioni possono richiedere l’adozione di specifici sistemi hardware e software progettati per supportare o vicariare gli scambi comunicativi. Come riportato dall’ASHA (American Speech-Language-Hearing Association) si stima che negli Stati Uniti l’1,3% della popolazione abbia una disabilità comunicativa e che lo 0,5% della popolazione inglese abbia bisogno di un sistema di CAA. I dati riguardo alla necessità di ausili per la comunicazione hanno constatato un effettivo aumento negli ultimi anni, soprattutto nell’ambito delle demenze e dell’autismo.


Le applicazioni dei sistemi di CAA sono molteplici e si possono diversificare in funzione della disabilità, che può essere congenita (autismo, paralisi cerebrale infantile, sindrome di Down…) o acquisita (disturbi di tipo cerebro-vascolare, neurodegenerativi…), e in funzione del grado di compromissione della comunicazione, che può riguardare la realizzazione fonetica (l’articolazione e la produzione dei suoni) oppure un livello superiore come la pianificazione e comprensione del messaggio verbale, nonché le abilità di lettura e scrittura. Vi sono dei casi in cui si privilegiano forme di CAA che non utilizzando tecnologia assistiva (AT) prendono il nome di non assistite – no tech (queste forme comprendono i gesti, i segni come nella LIS, le espressioni facciali, il linguaggio del corpo etc.) Mentre le forme di CAA assistite si servono invece di supporti esterni o ausili che possono essere elettronici (High Tech) come software (applicazioni specifiche per la comunicazione) che necessitano di un supporto hardware (tablet e pc) oppure non elettronici (Low Tech) come tavole comunicative con foto, figure o simboli.



[Fonte ASHA.ORG]

Assistive Technology e Comunicazione Aumentativa Alternativa - Infografica
Torna su
IT
EN IT